A Dupuy e Fishley rispondone il Sassuolo con un’autorete e Oliviero.

AGSM VERONA 2

SASSUOLO 2

Reti: Pt. 31′ Dupuy, st. 10′ Soffia (aut.), 12′ Fishley, 23′ Oliviero

Agsm Verona: Lemey, Lipman, Soffia, Bardin, Kongouli, Fishley, Decker, Dupuy, Kostova, Hannula (20′ st. Ambrosi), Bouby.
A disposizione: Buhigas, Zanoni, Goula, Giubilato, Poli, Ambrosi.
Allenatore: Renato Longega.

Sassuolo: Tasselli, Bursi, D’Adda, Giatras, Prost. Tardini, Oliviero, Brignoli (18′ st. Pandini), Giurgiu, Zanoletti, Rus.
A disposizione: Lugli, Faragò, Tarenzi, Pondini, Rosso, Tudisco, Zanni.
Allenatore: Federica D’Astolfo.

Arbitro: Silvia Gasperotti di Rovereto.
Assistenti: Valentino Lazzarin di Chioggia e Girolamo Massimo Mangano di Verona.
Note: Terreno in erba artificiale, giornata con cielo nuvoloso. Ammonite Lipman, D’Adda

Verona.
Riprende dopo la sosta natalizia il massimo campionato con la sfida delicata tra le due deluse della Serie A  Agsm Verona e Sassuolo. Entrambe le compagini hanno operato sul mercato di riparazione e presentano molti volti nuovi in campo. Sono tre, Decker, Dupuy e Kostova le scaligere al debutto assoluto in maglia gialloblù.
L’Agsm Verona appare concentrato in avvio di gara e la prima opportunità è sul piede del capitano Angelica Soffia ma il suo rasoterra viene parato senza problemi dall’ex Tasselli.
Poco dopo D’Adda salva il Sassuolo calciando in angolo in anticipo su Fishley e sulla conseguente battuta dalla bandierina la conclusione di Fishley colpisce Lipman.
Alla mezz’ora il Verona passa in vantaggio: Kostova effettua un lancio al bacio per Dessi Dupuy che penetra in area dalla sinistra e batte Tasselli da posizione favorevole.
Sulle ali dell’entusiasmo le gialloblù si mantengono in attacco costringendo il Sassuolo  a rifugiarsi nella propria metà campo.
Le emiliane si affacciano in avanti solamente allo scadere della  prima frazione con il calcio di punizione della rumena Rus con palla a lato.
Si va al riposo con il meritato vantaggio veronese.
Le scaligere partono in attacco in avvio di ripresa, anche se Lipman rischia qualcosa sulla solita Rus che cade in area. Subito dopo Rus si guadagna un calcio di punizione dal limite, Tardini si incarica della battuta e coglie in pieno la traversa.
‘E un buon momento per il Sassuolo che si rende ancora pericoloso con Tardini, Lemey para.
Al 10′ pareggio delle emiliane su sfortunata autorete di Soffia che nel tentativo allontanare una palla pericolosa trafigge il proprio portiere.
Le veronesi non si perdono d’animo e tornano subito in vantaggio con Fishley che raccoglie il pallone sulla tre quarti e da dentro l’area incrocia sul palo lontano per il due a uno gialloblù.
Verona insiste con Kongouli che al 13′ non trova la porta.
Al 23′ il Sassuolo perviene al pareggio con la complicità del portierone gialloblù Lemey che non riesce ad intervenire sulla conclusione sul primo palo di Oliviero.
Il Verona si riaffaccia in avanti guadagnando battute dalla bandierina. Su una di queste Lipman incorna senza trovare la porta.
Poco dopo Kongouli potrebbe servire la liberissima Dupuy ma invece tenta la conclusione a giro.
Occasionissima per il Verona al 39′: Kostova si libera in area ma la sua conclusione viene rimpallata, riprende Fishley che sfiora il bersaglio grosso.
Al 43′ Kostova vede Tasselli fuori dai pali e dalla lunga distanza tenta la conclusione che termina a lato.
A tempo scaduto le gialloblù si mangiano l’opportunità per il gol partita con Dupuy che da due passi calcia a lato.
Termina due a due la sfida tra veronesi ed emiliane. Un risultato che sta stretto ad un Verona apparso in crescita ma incapace di chiudere la gara nei momenti opportuni.
Tra due settimane le scaligere chiuderanno il girone d’andata sul campo proibitivo del Brescia.