Al termine del match con il Chieti una rappresentanza della squadra sarà presente nell’area Hellas Verona a Sport Expo.

Emozioni e valori da condividere e preservare, lo sport nella sua essenza più vera. Anche il Verona Femminile, all’interno degli eventi organizzati  dall’Hellas Verona, reciterà una parte da protagonista in Sport Expo, manifestazione patrocinata dall’assessorato allo Sport e tempo libero e dall’Assessore Alberto Bozza, incentrata sull’attività sportiva dedicata a ragazzi e ragazze dai 6 ai 14 anni che avrà luogo a VeronaFiere dal 18 al 20 marzo, che quest’anno arriva alla sua undicesima edizione e ad oggi conta 337.000 partecipanti.

stand hellasL’Hellas Verona sarà presente al Padiglione 11, offrendo per tutta la durata dell’esposizione diverse attività mirate per i più piccoli, coinvolgendo in prima persona gli allenatori qualificati del Settore Giovanile e tutti i ragazzi e le ragazze della cantera gialloblù, senza dimenticare i partecipanti del Progetto Scuola. Un’occasione per conoscere da vicino il mondo gialloblù, la gioia e la spensieratezza del giocare insieme, divertendosi. Lo scopo di Sport Expo è proprio quello di educare ad uno stile di vita sano, basato sulla pratica sportiva e sulla corretta alimentazione, e diffondere i valori dello sport quali condivisione e spirito di sacrificio. E per scoprire – perché no? – i futuri campioni o campionesse del domani.

Il sabato pomeriggio verrà dedicato all’attività giovanile femminile con mini tornei ed esibizioni delle giovanili e della scuola calcio femminile Hellas Verona. Al termine del match di campionato,  che vedrà impegnate Gabbiadini e compagne allo Stadio Olivieri di via Sogare contro il Chieti, una rappresentanza della squadra sarà presente nell’area dedicata all’Hellas Verona e prenderà parte alle attività con le baby gialloblù.

Alla conferenza stampa di presentazione, avvenuta presso il Centro Congressi di VeronaFiere, a rappresentare l’Hellas Verona erano presenti anche il direttore operativo Francesco Barresi e il difensore gialloblù Michelangelo Albertazzi. Tanti gli sport che ogni anno sono presenti a Sport Expo, dai più tradizionali come il calcio, la pallavolo, il basket, il rugby, il tennis, il tiro con l’arco, il football americano, il ciclismo, la scherma, l’atletica leggera e il tamburello a quelli meno comuni come la canoa kayak, il kite, la danza sportiva, l’arrampicata sportiva, l’hockey su prato, il Kendo, attività subacque, windsurf, pesca sportiva solo per citarne alcuni.

«Partecipiamo con gioia a Sport Expo - ha detto il Direttore Operativo gialloblù - organizzando tante attività per i più piccoli, come la Hellas School Cup e i tanti tornei dedicati, forti anche della collaborazione del Verona Calcio Femminile. Il nostro augurio è che i ragazzi si divertano, l’ambiente della Fiera di Verona lo permette agilmente. La bontà di questa manifestazione, che colpisce per l’entusiasmo di bambini e addetti ai lavori, è certificata dalla numerosa partecipazione degli sport coinvolti. Un doveroso grazie alle istituzioni, che grazie al loro supporto rendono possibile tutto questo».

«Giusto iniziare a praticare sport fin da piccoli e questa è un’occasione importante per scoprire la propria passione - ha spiegato Albertazzi - Sport Expo dà una concreta possibilità a bambini e famiglie di venire a contatto con tantissimi sport, anche meno conosciuti, e di passare momenti di divertimento con altri ragazzi, aiutandoli a crescere con i valori di rispetto di compagni e avversari».

L’ingresso all’evento è gratuito con registrazione obbligatoria per i maggiorenni (CLICCA QUI) o sul sito dedicato all’evento sportexpoverona.it/.

 Interviste da www.hellasverona.it

Lascia un Commento