L’andata della semifinale – scudetto primavera termina 1 a 1, Giugliano risponde a Borges. Tutto si deciderà tra sette giorni a Verona.

INTER 1

AGSM VERONA 1

Reti: Pt. 21′ Borges, st. 30′ Giugliano

IMG-20170611-WA0007Inter: Vanin, Merlo, Pinzin (32′ st. Crespi), Brustia, Capucci, Ripamonti, Borges (45′ st. Dell’Acqua), Regazzoli, Pandini (28′ st. Morosi), Bonfantini, Bragonzi ( 2′ st. Rognoni).
A disposizione: Gramedola, Crespi, Morosi, Giani, Dell’Acqua, Campisi, Rognoni.
Allenatore: Pierantonio Naplone.

Agsm Verona: Forcinella, Soffia, Gobbi (19′ st. Esquilli), Zanoni, Pavana, Ambrosi, Osetta, Nichele (1′ st. Prando), Pasini (31′ pt. Poli), Giugliano, Boattin.
A disposizione: Fenzi, Prando, Poli, Esquilli, Viola.
Allenatore: Valter Padovani.

Arbitro: Silvia Gasperotti di Rovereto.
Assistenti: Isidora Lo Calio e Hannan Sohail Butt di Seregno.
Note: Giornata molto calda, terreno di gioco in erba artificiale. Ammonite Poli, Brustia. Recupero 1+3.

IMG-20170611-WA0011Milano.
Le giovani di Inter e Agsm Verona si affrontano in terra lombarda nella gara di andata della semifinale – scudetto del Campionato Primavera.
Il tecnico scaligero Valter Padovani deve fare i conti ancora una volta con la lunga lista delle infortunate, ma può attingere alle giovani di prima squadra con le nazionali Azzurre Boattin e Giugliano schierate in campo. Rientra dopo un lungo stop Veronica Pasini inserita nell’undici titolare.
La prima opportunità dopo appena due minuti è per le nero-azzurre, ma la conclusuione centrale non impensierisce Forcinella.
Al 17′ Lisa Boattin su calcio di punizione chiama Vanin all’intervento. Pronta la risposta interista con Bonfantini che chiama Forcinella alla parata a terra.
Inter in vantaggio al 21′: Borges sfugge sulla destra a Gobbi e fa partire un diagonale che sbatte sul palo lontano e si insacca.
Manuela Giugliano ci prova su calcio di punizione da posizione centrale ma la numero dieci gialloblù non inquadra la porta.
primavera inter - vr gol giuglianoAl 38′ ancora Giugliano fa partire una grande conclusione ma è altrettanto brava la numero uno interista che vola a deviare.
Si va al riposo con il vantaggio interista. Nell’intervallo mister Padovani è costretto a lasciare negli spogliatoi Nichele, colpita duramente durante la prima frazione, sostituita da Prando.
Al decimo della ripresa Bonfantini prova la girata al volo con sfera di poco a lato.
Un minuto più tardi Carolina Poli prova la conclusione dai venticinque metri impegnando Vanin che para in due tempi.
Risponde la neo entrata Rognoni che chiama Forcinella al grandissimo intervento.
Al 17′ Osetta crossa per Boattin che fa partire una gran conclusione con sfera alta sopra la traversa.
Camilla Pavana su calcio piazzato cerca Ambrosi che non riesce a colpire pericolosamente.
Alla mezz’ora Manuela Giugliano si libera sul limite e con un gran destro insacca il pallone del meritato pareggio.
Insiste il Verona con Boattin che direttamente dal corner per due volte impegna il portiere nero-azzurro.
Sull’altro fronte ci prova Regazzoli ma Forcinella si fa trovare pronta.
Dopo tre minuti di recupero Silvia Gasperotti di Rovereto fischia tre volte mandando tutti negli spogliatoi.
L’uno a uno in terra lombarda si può considerare un buon risultato per le veronesi nell’ottica della gara di ritorno in programam domenica prossima 18 giugno sul sintetico amico di via Sogare.
Nell’altra semifinale la Res Roma campione d’Italia primavera in carica ha battuto la Fiorentina per quattro a zero mettendo decisamente un piede e mezzo in finale.

D.P.
Foto Gianfranco Cavalca

Lascia un Commento