Il debutto della Primavera di Agsm Verona in Coppa Veneto si apre con una goleada nel derby.

AGSM VERONA 13

FIMAUTO VALPOLICELLA CHIEVO 0

A prim vr valpoReti: Pt. 7′ Poli, 25′ Giubilato, 27′ Poli, 35′ Giubilato. St. 5′ Toldo, 7′ Franco, 13′ Toldo, 19′ Giubilato, 20′ Osetta, 25′ Giubilato, 30′ Poli, 32′ Franco, 35′ Zanoni.

Agsm Verona: Forcinella (36′ st. Fenzi), Osetta (36′ st. Barbieri), Zanoni, Santinato, Pasini (1′ st. Franco), Giubilato, Poli, Gobbi, Tiberio, Esquilli, Toldo.
Allenatore: Padovani.

Fimauto Valpolicella: Meleddu (20′ st. Rancan), Piubeni, Lorenzetti (20′ st. Zappa), Bertini (25′ st. Martorana), Zanardo, Magagnotti (17′ st. Suppi), Marchiori, Scutaru, Maffei, Spano, Krey (34′ st. Messetti).

Verona.
prim vr valpo 4Si pare con una goleada la stagione sportiva per la Primavera di Agsm Verona che sommerge di reti la Fimauto Valpolicella nel derby di Coppa Veneto.
Le gialloblù si mangiano un paio di ghiotte occasioni con Pasini e Giubilato prima di sbloccare il risultato: al 7′ Poli sul limite addomestica il pallone e di giustezza mette dentro l’uno a zero.
Poco dopo Veronica Pasini coglie in pieno la traversa, ma per attendere il raddoppio delle scaligere bisogna attendere il 25′ quando Giubilato raccoglie l’assist dal fondo di Osetta e insacca.
Due minuti più tardi Pasini calcia dalla bandierina per Carolina Poli che va alla deviazione vincente da due passi.
Tiberio coglie la seconda traversa del match prima della quaterna gialloblù firmata da Giubilato che sfrutta al meglio l’assist di Osetta.
prim vr valpo 3Prima del riposo Sara Osetta si procura un calcio di rigore ma dagli undici metri la numero undici scaligera si fa respingere la conclusione da Meleddu che gli para anche la ribattuta.
Si va al riposo con l’Agsm Verona in vantaggio per quattro a zero.
La musica non cambia nella ripresa con le gialloblù ( per l’occasione con la seconda maglia color malva) che mettono a segno altre nove reti a dimostrazione dell’enorme divario esistente tra le due compagini. Timbrano il cartellino del gol per due volte Toldo, Franco e Giubilato, oltre a Osetta, Poli e Zanoni.

Foto Federico Fenzi per Agsm Verona