Kongouli su calcio di rigore porta avanti le veronesi, riacciuffate dalle campionesse d’Italia solamente a tempo abbondantemente scaduto.

AGSM VERONA 1

FIORENTINA 1

vr fio ingressoReti: Pt. 27′ Kongouli (rig.), 95′ Zazzera

Agsm Verona: Lemey, Lipman, Soffia, Hill, Bardin,  Thorsvaldsdottir, Kongouli (31′ st. Osetta), Pasini (12′ st. Fishley), Nichele, Ambrosi (37′ st. Poli), Peare.
A disposizione: Buhigas, Osetta, Zanoni, Fishley, Giubilato, Poli, Esquilli.
Allenatore: Renato Longega.

Fiorentina: Ohrstrom, Linari, Adami, Bonetti, Vigilucci (38′ st. Zazzera), Bartoli, Brazil (8′ st. Mauro), Goransson (12′ st. Rinaldi), Caccamo, Carissimi, Tortelli.
A disposizione: Durante, Daniel, Einarsdottir, Mauro, Zazzera, Rinaldi, Domi.
Allenatori: Sauro Fattori e Antonio Cincotta.

Arbitro: Stefano Peletti di Crema.
Assistenti: Paolo Tomasi e Stefano Pozzera di Schio.
Note: terreno in erba artificiale, pomeriggio con clima gradevole. Spettatori oltre 400. Ammonite Tortella, Ohrstrom, Soffia, Osetta, Zazzera. Recupero 3+4.

_CSC0116Verona.
Si apre con un big-match il massimo campionato per le ragazze dell’Agsm Verona che in un rinnovato Stadio di via Sogare ospitano le campionesse d’Italia della Fiorentina.
Mister Longega può schierare in extremis  l’Islandese Thorsvalsdottir e l’inglese Hill poiché sono giunti i transfer internazionali delle due atlete. Con le due ultime arrivate sono addirittura  sei le straniere nell’undici di partenza, per un Verona che affronta la corazzata viola con una rosa ancora in costruzione.
Verona parte fortissimo a va vicino al gol dopo appena un minuto con l’Islandese Thorsvalsdottir che da fuori area chiama Ohrstrom al miracolo con sfera deviata che va a cogliere l’incrocio dei pali.
_DSC0136Sugli sviluppi del conseguente angolo Kongouli gira in porta ma Ohrstrom fa buona guardia.
La Fiorentina risponde con Bartoli che non trova la porta.
Al 17′ la numero uno gialloblù Lemey respinge bene in uscita il tentativo ravvicinato di Caccamo.
La Viola attacca ma viene graziata dall’Agsm Verona al 23′ quando in contropiede due contro una Soffia ritarda il passaggio a Pasini.
Tre minuti più tardi ancora Angelica Soffia in contropiede solitario viene atterrata in area da Tortella. Calcio di rigore e cartellino giallo per la giocatrice toscana.
La greca Kongouli dagli undici metri non fallisce la trasformazione portando in vantaggio l’Agsm per la gioia degli oltre 400 dell’Olivieri.
La Fiorentina riprende ad attaccare e Lemey si salva in angolo sul tentativo dell’ex Bonetti.
Dopo ben tre minuti di recupero squadre negli spogliatoi con il Verona in Vantaggio.
La ripresa si apre con la Fiorentina in avanti, ma è il Verona ad avere la prima opportunità con Peare che vince un contrasto sulla sinistra e calcia alto.
_DSC0140Le campionesse d’Italia attaccano ma faticano a trovare sbocchi. La neo entrata Rinaldi ci prova al 25′ con sfera deviata in angolo.
Al 93′ Lemay salva il risultato uscendo su Caccamo.
I quattro minuti di recupero sono ormai scaduti quando Zazzera da dentro l’area piazza il pallone sul palo lontano per l’uno a uno finale.
Un grande Verona tiene in scacco le campionesse d’Italia fino a tempo abbondantemente scaduto quando la Fiorentina acciuffa un pareggio ormai insperato.
Un risultato comunque importante per il rinnovato Verona che si candida ad un ruolo da protagonista del massimo campionato.
Sabato prossimo le ragazze di Longega giocheranno in trasferta sul campo del Ravenna.

Foto Federico Fenzi per Agsm Verona